Cultura a Cagliari. Un nuovo corso per i contributi verso #Cagliari2019


Fino al 24 marzo è aperto il bando che mette a disposizione 636 mila euro per l’erogazione di contributi per manifestazioni culturali e di spettacolo nel comune di Cagliari.

Il Regolamento in vigore, con la bistrattata formula matematica per calcolare l’entità dei contributi, è frutto di un grande lavoro della Commissione Cultura che si affianca a quello dell’assessore Puggioni che ha l’obiettivo arrivare a una reale pianificazione della nostra città su base culturale. E’ il lavoro iniziato con il Piano per le politiche culturali e proseguito con la candidatura di Cagliari a Capitale europea della cultura per il 2019.

Cagliari Sardegna 2019

Di seguito il bell’intervento in aula del consigliere Marco Murgia (PD) che spiega bene le motivazioni che hanno portato la nostra amministrazione a dotarsi di questo regolamento e la tabella con i criteri di valutazione dei progetti, che aiuta a capire le priorità che abbiamo individuato per finanziare i progetti culturali.

Per fare un po’ d’ordine voglio ricordare schematicamente a cosa serve questo strumento di contribuzione.

Innanzitutto, si finanziano i progetti, non i soggetti:quindi l’Amministrazione è chiamata a valutare i progetti.

Per arrivare a una valutazione dei progetti che permettesse di far emergere la qualità e il contenuto artistico e culturale del progetto stesso, nonché le ricadute sociali, è stato deciso di costruire un nuovo Regolamento, questo già dall’anno scorso, e quest’anno è stato perfezionato.

La spina dorsale di questo Regolamento è la seguente: c’è una commissione che valuta i progetti,una commissione nella quale si è cercato di privilegiare le competenze.

I progetti sono valutati sulla base di criteri esplicitati nel Regolamento e questa valutazione produce una graduatoria, cioè ci sono dei punteggi, quindi si fa una graduatoria sulla base della valutazione della qualità dei progetti.

Fissata la graduatoria, i contributi vengono ripartiti proporzionalmente ai punteggi e per operare un riparto proporzionale che non sia discrezionale, si utilizza l’ineffabile formuletta matematica che consente in maniera semplice, automatica, fissata la graduatoria, di ripartire i contributi senza peraltro che avanzino dei residui, cioè quindi ne dà a tutti in proporzione al punteggio ottenuto, senza che avanzino dei residui.

Il Consigliere Porcelli ha ricordato il metodo che veniva utilizzato, cioè le famigerate tre fasce. Non ha detto in base a che cosa venivano formate queste tre fasce, cioè com’è che io presento un progetto e finisco in fascia A, in fascia B o in fascia C; cioè, nella fascia dove ottengo 20.000, 10.000 o 2.000? Chi è che decide che dovevo finire in una fascia o nell’altra, in base a quali criteri? Non si sa, non è dato saperlo.

Così capitava, queste sono cose che ci sono state raccontate dalle associazioni che abbiamo audito per mesi: che nel panorama culturale cagliaritano ci fossero dei soggetti che presentavano i progetti più disparati all’Amministrazione Comunale e prendevano sempre, di anno in anno, lo stesso contributo, stranamente, sempre lo stesso, non si schiodavano da lì, qualche centinaio di euro in più, qualche centinaio di euro in meno.

Quindi, quello che è stato fatto, l’intendimento è stato proprio quello di scardinare questo sistema che evidentemente aveva una sua semplicità di applicazione ma anche un’opacità e una scarsa chiarezza delle modalità con cui poi veniva costruito il sistema della contribuzione. Chiarezza e trasparenza che non sono dei fattori accessori quando si amministra un bene pubblico.

Oggi, le associazioni che hanno partecipato, che hanno richiesto il contributo con questo nuovo Regolamento hanno potuto fare un accesso agli atti, hanno potuto sapere in base a quali criteri erano state giudicate dentro o fuori dalla graduatoria. Hanno potuto fare dei ricorsi, tutte cose che prima erano impossibili, non si sapeva nulla, assolutamente nulla!

Quindi, questo è un primo elemento; secondariamente, l’obiettivo di quest’Amministrazione è stato quello di favorire l’emergere delle competenze, l’emergere della preparazione senza che queste fossero soggette totalmente alle capacità operative del proponente, e mi spiego meglio con un esempio.

Se il progetto viene presentato da un soggetto che magari ha studiato per dieci anni, quindici anni in giro per l’Europa, lavorando con delle compagnie e in contesti di alta qualificazione e poi torna a Cagliari, presenta un progetto però ha messo in piedi una compagnia l’anno prima – quindi non ha un’esperienza operativa forte ma ha delle competenze – noi come Amministrazione Comunale dobbiamo favorire o no, finanziare o no soggetti di questo tipo? Oppure dobbiamo favorire solo, sempre e esclusivamente chi, seppur con merito, ha operato e opera da anni?

Questo Regolamento si è mosso in questo senso e con queste modifiche abbiamo messo ordine e introdotto degli elementi di flessibilizzazione, eliminato delle distorsioni che c’erano che permetteranno di aumentare il livello di equità, di chiarezza, di trasparenza e l’efficacia dello strumento che comunque rimane nel suo impianto in tutto il suo valore e che ha prodotto già risultati validi.

Descrizione dei criteri di valutazione Fattori di riferimento Max punti
Livello di qualità delle attività culturali proposte
Grado di originalità, innovazione e creatività della proposta presentata 25
Qualità complessiva dell’iniziativa in merito ai
contenuti artistici e culturali
Capacità di impiegare linguaggi artistici diversi e contaminarli tra loro
Capacità operativa del soggetto proponente
Curriculum vitae dell’associazione e/o dei responsabili del coordinamento dell’iniziativa
15
Anni di attività comprovata del soggetto proponente
Numero di persone coinvolte nell’attività
Formazione e qualificazione dei soggetti che realizzano il progetto
Rassegna stampa
Sostenibilità delle attività proposte e livello di collaborazione con altri soggetti
Potenzialità delle attività proposte di generare ulteriori future iniziative (programmazione pluriennale) 15
Durevolezza sul lungo periodo
Capacità di fare rete e collaborare con altre realtà locali
Riconoscimento da parte di soggetti di eccellenza a rilevanza locale, nazionale e internazionale
Qualità del paternariato per la realizzazione del progetto presentato
Incidenza sul territorio Potenzialità delle attività proposte di dar luogo a collaborazioni continuative e sostenute, ad attività complementari o a benefici permanenti per il territorio, con particolare attenzione alle zone a forte disagio sociale
15
Capacità di coinvolgimento delle scuole, con particolare riferimento agli istituti localizzati in territori disagiati e a forte rischio di dispersione scolastica
Dimensione sociale e pertinenza delle attività proposte con riferimento ai destinatari e/o beneficiari e all’impatto sul pubblico in generale
Qualità della domanda, del bilancio e del preventivo
Pluralità delle iniziative proposte (numero e varietà degli appuntamenti) 12
Completezza della domanda
Chiarezza nella descrizione del progetto
Dettagliata ripartizione delle voci in bilancio
Congruità del contributo richiesto con il progetto presentato
Finanziamento dell’iniziativa da parte del soggetto richiedente e capacità di reperire altre fonti di finanziamento da parte di soggetti pubblici e/o privati
Percentuale della spesa complessiva preventivata a esclusivo carico del soggetto proponente 12
Percentuale di cofinanziamento da parte di altri soggetti pubblici
Percentuale di cofinanziamento da parte di sponsor privati
Accessibilità alle iniziative
Accessibilità e coinvolgimento di cittadini con disabilità
4
Sede legale e operativa
(punteggi non cumulabili)
Sede legale e operativa a Cagliari 2
Sede legale od operativa a Cagliari
1
Sede legale e/o operativa in Sardegna
0,5
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...