Edilizia privata, approvazione Osservatorio e primi segnali positivi


Succede a volte che qualcuno  lavora tanto per arrivare a un risultato e poi altri raccoglieranno i frutti di quanto seminato. Però i frutti restano per tutta la collettività.

L’istituzione ufficiale dell’Osservatorio per l’Edilizia Privata del comune di Cagliari arriva all’indomani delle elezioni per il rinnovo del consiglio dell’Ordine degli ingegneri, che hanno visto una partecipazione eccezionale in termini di votanti e un risultato che evidenzia la forte necessità di un rinnovamento. Però il lavoro fatto dall’ordine negli scorsi mesi rispetto alle criticità del servizio Edilizia Privata del comune non è stato vano.

Per questo un grande ringraziamento va a tutti gli ordini professionali che davanti a uno dei più gravi problemi che affliggono la nostra città (e la cui situazione è stata illustrata e discussa in un ampio dibattito in aula) dal giorno dopo il nostro insediamento si sono fatti parte attiva per cercare soluzioni insieme all’amministrazione per aiutare un settore che soffre in maniera particolarmente importante la crisi.

Edilizia Privata

La prima azione è stata l’attenta progettazione della riorganizzazione delle attività di tutto il servizio, con lo stanziamento di oltre due milioni di euro in tre anni per la reingegnerizzazione del servizio Edilizia Privata, a cui si affianca il cantiere di lavoro con diciotto tecnici professionisti che si occuperanno per i prossimi 16 mesi delle pratiche di condono arretrate.

Con deliberazione n. 61, il Consiglio Comunale ha istituito l’Osservatorio per l’Edilizia Privata: un organismo collegiale formato da quattro componenti nominati da altrettanti ordini professionali (geometri, architetti, ingegneri e periti), che, presieduto dal dirigente del Servizio Edilizia privata, dovrà colmare il difetto di comunicazione tra Amministrazione comunale e gli stessi ordini professionali. A tal fine l’OEP potrà sottoporre all’Amministrazione, dei documenti di sintesi rivolti alla semplificazione dei procedimenti previsti per rilascio o formazione dei titoli abilitativi, e delle proposte interpretative del Regolamento Edilizio e delle Norme Tecniche d’Attuazione del Piano Urbanistico Comunale, oltreché delle norme edilizie ed urbanistiche in generale. L’istituzione ed il funzionamento dell’Osservatorio non produrrà costi e oneri di alcun tipo per il Comune.

A breve inizierà a riunirsi e sarà responsabilità di noi consiglieri recepire i suggerimenti che da quell’organo tecnico verranno formulati.

Per il momento una bella notizia ci è arrivata lunedì dal dirigente dei servizi informatici che in commissione ci ha anticipato che la settimana prossima incontrerà il dirigente dell’edilizia privata per avviare la procedura di prenotazione online degli appuntamenti. Per molti può sembrare una cosa di poco conto, ma questa novità per i professionisti (ancora oggi obbligati a file e trafile infinite) è il segnale che le cose cambiano, cambiandole. In vista della futura riorganizzazione di tutte le attività di ricevimento dell’urbanistica e dell’edilizia, con spazi e modalità più adeguati alle esigenze degli utenti.

Scarica le slide sulla situazione e la reingegnerizzazione del servizio Edilizia Privata

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...