Capitale Europea della Cultura 2019, una opportunità per Cagliari e la Sardegna


Nella seduta di ieri l’assessore Puggioni ha illustrato il progetto di pre-candidatura inviata a Bruxelles per partecipare alla selezione della città che nel 2019 rappresenterà l’Italia come Capitale Europea della Cultura. Sono state presentate 21 pre-candidature e tra pochi mesi sapremo se Cagliari sarà tra le 3-5 città che la commissione dell’Unione Europea selezionerà per costruire durante il prossimo anno un più completo progetto che dovrà coinvolgere enti, realtà associative e cittadinanza.

Questo il progetto presentato: Cagliari Sardegna 2019 Capitale Europea della Cultura
Un progetto che, rispondendo a quanto richiesto dalla Commissione europea, traccia le linee di una città legata a tutto il sud Sardegna che punta su una cultura basata sulla sperimentazione e sulla produzione e contaminazione di nuovi linguaggi, valorizzando la centralità dell’uomo e dei suoi paesaggi materiali e immateriali, una città orientata al futuro legando tradizione e innovazione. Un progetto che attivi tutti i quartieri e i territori dell’area vasta, del golfo degli Angeli fino alle miniere del Sulcis Iglesiente.

Iniziamo a parlarne in città, fiduciosi delle nostre potenzialità e della capacità di ritrovarci insieme a lavorare per obiettivi alti. Ecco il mio intervento in aula:

Era il maggio del 2009 e la città di Cagliari era al centro dell’attenzione del mondo culturale europeo per la seconda (e purtroppo ultima, per la nostra città) edizione del FESTARCH, il festival internazionale di architettura che ha portato in Sardegna alcuni tra i migliori architetti del mondo per ragionare insieme a tecnici e moltissimi cittadini sul futuro dell’architettura contemporanea e sul modello di sviluppo della nostra isola basata sulla valorizzazione dei suoi paesaggi.

Quando ho sentito per la prima volta l’idea della nostra amministrazione di candidare Cagliari a capitale europea della cultura ho ripensato subito al fervore culturale di quegli anni. E, d’altra parte, alle decine di iniziative culturali (festival, laboratori, mostre, esposizioni e ricerche artistiche) che negli ultimi anni tanti giovani sardi stanno realizzando con competenza e volontà di sperimentare nuove forme di coinvolgimento culturale nella nostra città. Iniziative spesso senza un chiaro coordinamento e senza un quadro comune dentro il quale lavorare. Per questo forse oggi ad alcuni sembra utopico e quasi arrogante pensare di proporre Cagliari come una capitale europea.

Però proprio per questo, a prescindere dal risultato finale, la candidatura di Cagliari è una opportunità unica per far lavorare insieme enti, associazioni culturali, artisti e cittadini di buona volontà per l’accrescimento del capitale sociale e culturale della nostra città. Considerando che Cagliari ha già dimostrato egregiamente di essere in grado di accogliere eventi di portata internazionale.

Siamo oggi ai blocchi di partenza con questa pre-candidatura, con un progetto ambizioso che parte da subito e che rappresenta un percorso che già dal prossimo anno coinvolgerà tutti i suoi quartieri con progetti di produzioni artistiche diffuse nell’ottica di una città policentrica e con una attenzione particolare per le periferie e per gli spazi aperti, intesi come spazi pubblici e spazi naturali che tanto caratterizzano la nostra area vasta. Con un legame forte con l’Europa che è evidenziato nel progetto.

Cagliari 2019 - La vision

Chiudo con un auspicio per la nostra città, che la diffidenza, dimostrata in tutta la sua crudezza dall’intervento del consigliere Porcelli di oggi ma diffusa in molti ambienti culturali cagliaritani, possa essere superata perchè Cagliari e la Sardegna potranno fare un salto di qualità solo se tutti insieme, mettendo da parte i propri pregiudizi,  collaboreremo per raggiungere obiettivi alti per tutta la collettività.

 

Annunci

2 thoughts on “Capitale Europea della Cultura 2019, una opportunità per Cagliari e la Sardegna

  1. Credo sia un’ottima opportunità per Cagliari, il territorio e in generale per tutta la Sardegna. Inoltre potrà essere un piano di confronto e di prova per tutti gli operatori culturali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...