Con Pippo Civati riprendiamo energie a Jerzu


Un fine settimana intenso ci aspetta: partenza alle 14 dal parcheggio del Mediterraneo per una due giorni in Ogliastra dove concluderemo la seconda edizione del Laboratorio di Partecipazione Politica parlando di ambiente, energie rinnovabili e soprattutto eolico grazie alla collaborazione di Claudia Porcu e Gianluca Ruggeri.

Saremo a Jerzu dove Gianluigi Piras corre per la carica di sindaco dopo il suo mandato da coraggioso assessore che non ha avuto paura di prendere posizione contro l’omofobia quando il tema era molto meno discusso rispetto a oggi e che organizza ogni anno una delle manifestazioni eno-gastronomico-culturali più interessanti della Sardegna: chi di voi non è mai stato a Calici di stelle?!?

E sabato pomeriggio alle 18,30 sarà con noi Pippo Civati, l’unico deputato democratico (insieme all’indipendente Davide Mattiello) a non aver votato la fiducia al governo “Alfetta” (Alfano-Letta) e che è candidato per la segreteria nazionale del Partito Democratico, fuori dalle correnti che lo stanno stritolando e aperto verso tutto quello di cui i dirigenti PD oggi sembrano avere paura: i movimenti, la Rete, le critiche, la cultura, Sel.

Questo post è un invito a tutti, perchè so che la curiosità è tanta soprattutto nei confronti di Civati che coerentemente da tempo sta lavorando per costruire quel Partito Democratico che è raccontato dal nostro statuto e che non sia la stanca sommatoria di storie passate (ex PCI, ex DC, ex Liberali etc etc).

Vi lascio come assaggio il suo intervento a chiusura dell’iniziativa Il nostro tempo, a Bologna ormai un anno e mezzo fa, da cui devo ammettere è scaturita gran parte della carica che questi due anni mi hanno portato a lavorare con tanto impegno per il Partito Democratico.

 

Se soffia il vento, ci vogliono i mulini, che trasformino quella forza della natura e dell’indignazione in una straordinaria energia di governo. Se lo si lascia soffiare, diventa bufera, e tende a spazzare via tutto. Se invece lo si accompagna e lo si governa, in qualche modo, e lo si rende energia di governo, allora sì che si interpreta un ruolo politico” Pippo Civati.

Ci vediamo sabato, perchè le cose cambiano però dobbiamo essere noi a farlo! 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...