OPG in Sardegna, quali prospettive? | Spazio SEARCH – 23 luglio – ore 17:30


In seguito alle recenti notizie che paventano l’apertura di due nuovi ospedali psichiatrici giudiziari (OPG) in Sardegna, di cui uno all’interno del territorio del comune di Cagliari, la commissione Politiche Sociali ha organizzato un pubblico di approfondimento sul tema per fornire ad amministratori e cittadini un quadro di insieme sulla funzione e sulle prospettive degli OPG in Sardegna e in Italia, in modo da poter fornire loro gli strumenti per effettuare scelte consapevoli a riguardo.

Il tema degli OPG – Ospedali Psichiatrici Giudiziari – è controverso e molto dibattuto. Gli OPG sono previsti dall’articolo 222 del Codice Penale e hanno sostituito in Italia, a partire da metà degli anni ’70,i manicomi criminali.

Sono strutture finalizzate alla reclusione ed in teoria al recupero di persone con malattie psichiatriche.

Due sono i requisiti perché il giudice disponga una misura di sicurezza detentiva, in sostituzione o in aggiunta alla pena: la commissione di un reato e la pericolosità sociale. Chi commette un crimine ed è incapace di intendere e volere, perché affetto da gravi disturbi mentali – se viene dichiarato socialmente pericoloso e cioè si ritiene probabile che continui a commettere reati – , deve essere sottoposto a una misura di sicurezza, scelta in base al grado di pericolosità. Nei casi più gravi, la detenzione in Opg

Dopo la legge 180 del 1978 (Legge Basaglia), gli OPG sono visti da molti come il residuo di una legge che mirava all’abolizione dei manicomi ed alla creazione di servizi alternativi.

Gli O.P.G. in Italia oggi sono 6. Il loro doppio compito di struttura detentiva e struttura di recupero comporta molti e spesso tragici problemi.

I detenuti negli Opg in Italia sono oltre 1.200.

OPG in Sardegna, quali prospettive?

La Commissione Politiche Sociali del Comune di Cagliari intende approfondire la tematica e tutte le criticità sottese in un convegno pubblico dal titolo “OPG in Sardegna, quali prospettive?” L’incontro si svolgerà alle 17.30 lunedì 23 luglio presso lo spazio Search del Comune di Cagliari (sottopiano del Municipio ingresso Largo Carlo Felice).

Sono previsti diversi interventi delle istituzioni – Assessorato Regionale alla Sanità,Direttore Regionale delle Carceri, ASL 8, Procura della Repubblica di Cagliari – delle Comunità di Recupero e di reinserimento – La Collina, L’Aquilone – e delle associazioni che lavorano da anni su questa tematica – ASARP Associazione Sarda per la Riforma Psichiatrica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...