CagliariUrbanistica | BS3* in via Rossini e cambio d’uso in via Fleming


Le scelte urbanistiche sono quelle che (fortunatamente!) generano maggiori discussioni in Consiglio Comunale. Il consiglio ieri ha affrontato due delibere che si portano dietro le criticità di un piano urbanistico comunale non adeguato alle attuali esigenze della città. Per questo, come ho sottolineato nel mio intervento, è importante inserire le scelte di oggi in un quadro che prevede un ripensamento della pianificazione della città di Cagliari, a fronte di una crisi globale che sta portando a nuovi modi di vivere e abitare la città, attraverso una sostanziale revisione del PUC (ancora colpevolmente non adeguato al Piano Paesaggistico Regionale). Adeguamento che il sindaco Zedda ha annunciato di avviare nel giro di poche settimane, avvalendosi del supporto dell’Università e di esperti esterni all’amministrazione.

La delibera sulla BS3* di via Rossini, adozione di un intervento già autorizzato dalla precedente giunta, parte dalla considerazione che la previsione di realizzare 24 parcheggi pubblici sotterranei come cessione per l’amministrazione è una contropartita che secondo i dettagliati studi dei servizi mobilità e patrimonio del Comune non è gestibile dall’amministrazione comunale. Ci sono infatti diversi altri parcheggi in città di proprietà comunale che non riescono ad essere gestiti perché troppo piccoli per riuscir a generare un reddito sufficiente e rimangono inutilizzati. La proposta approvata in aula è quella di monetizzarli per circa 288.000 euro vincolandoli alla realizzazione di parcheggi pubblici nella stessa area, secondo il piano dei Parcheggi che il Comune sta predisponendo (per il quale ha un fondo di circa 6 milioni di euro).

Gli scheletri al rustico delle palazzine di via Fleming

La delibera n. 14/2012 sul cambio di destinazione d’uso delle due palazzine di via Fleming (i due scheletri al rustico lungo l’asse mediano) interviene per trovare soluzione a una delle tante incompiute che abbiamo a Cagliari. Una soluzione che, ha evidenziato l’assessore Frau, non vuole essere ad personam, ma aiuole aprire una porta a interventi che portino a soluzioni di questioni bloccate per anni con una contropartita importante per l’interesse pubblico. Abbiamo approvato un parere preventivo che consente all’imprenditore di trasformare in residenze i piani superiori delle due palazzine con destinazioni uffici, che oggi non hanno mercato in città, in cambio della realizzazione e cessione al comune chiavi in mano di un asilo nido, che l’amministrazione ha valutato essere necessario per quella zona. Nella delibera si aggiunge che la proposta è volta a mettere sul mercato residenze per giovani coppie, e credo che su questo punto, in fase di definizione del Programma Integrato il comune dovrà specificare in che modo declinare questa volontà espressa dall’imprenditore di venire incontro a quella fascia grigia della popolazione troppo povera per accedere al libero mercato ma troppo ricca per accedere all’edilizia pubblica. La delibera non è a scatola chiusa ma è un parere preventivo inerente ai soli aspetti plani volumetrici e di destinazione d’uso,riservandosi di valutare la proposta sui contenuti tecnico economici nella successiva fase di presentazione del progetto per l’adozione del Programma Integrato. Ho evidenziato come dalla relazione tecnica risulta infatti poco attinente alla realtà la valutazione del plusvalore derivato dal cambio da uffici (valutati a 2.800 €/mq) a residenze (3.100 €/mq), e per questo credo che sia importante la decisione da parte del Comune di affidare la valutazione della congruità della proposta e dei vantaggi pubblici a strutture di studio esterne, indipendenti e con esperienza nel settore, come il Politecnico di Torino.

Oggi come amministrazione “apriamo una porta” (per usare le parole dell’assessore Frau) con un modo nuovo per la città di Cagliari di affrontare questioni urbanistiche lasciate per anni senza soluzioni ma, come ha detto il capogruppo del PD Davide Carta, siamo pronti a bloccarla con il piede con forza immediatamente in caso di interventi che non abbiano l’utilità pubblica come fine.

Annunci

One thought on “CagliariUrbanistica | BS3* in via Rossini e cambio d’uso in via Fleming

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...