Giovani entrate in politica! | Don Paolo Farinella


Una scelta programmata degli ultimi governi è il precariato come stato permanente di vita. Un giovane che guadagna 500 euro al mese è costretto a trovarsi altri 2 o 3 lavori in nero. E trovandoseli in nero sarà in guerra con gli altri poveri per 200 euro. E se una persona deve vivere ogni mese alla ricerca di un lavoro, dalla mattina alla sera, non avrà tempo per il volontariato, non avrà tempo per la politica, non avrà tempo per la cultura, non avrò tempo per la vita, e quindi lascia campo libero a quelli che sanno approfittare di queste cose.

Ecco perché dobbiamo difendere il lavoro come fondamento della spiritualità: se non c’è il lavoro non ci può essere una famiglia, non ci può essere un rapporto, non ci può essere una progettazione di futuro, non ci può essere una programmazione di vita, ma si deve dipendere sempre da qualcuno, si è schiavi. La precarietà del lavoro rende schiavi.

Ecco perché ci deve essere specialmente da parte dei giovani la volontà di entrare in politica.

Entrate in politica!

Rinnovatela dall’interno, non dite che la politica è sporca!

La politica è la cosa più bella che esista, perché è l’animo della vita poter dedicare una parte della propria esistenza al servizio del proprio Paese. Sono sporchi coloro a cui noi permettiamo di essere sporchi, di servirsene e di sporcarla. Ma la politica è l’arte più nobile che una persona possa vivere. Se siete giovani dovete farvi strada dentro la politica, e dovete impedire che ci siano dei lestofanti a servirsi di voi, della vostra povertà, della vostra indigenza, della vostra precarietà per fare le loro storture.

Dobbiamo veramente combattere questo malcostume: non pensate mai che la politica sia una cosa sporca!

La politica è bella, la politica è nobile, la politica è poter dare un paio dei propri anni della propria vita alla propria comunità.

E ne abbiamo tanti di questi esempi.

Solo che sono non organizzati, sono nascosti, perché in genere le persone che fanno bene non lo mettono in mostra, normalmente.

Non lasciate perché il principio dei vasi comunicanti, in fisica, dice che se tu ti ritrai c’è un altro che prende subito il tuo posto, e credetemi, non sono mai i migliori che prendono il posto di coloro che lasciano.

Conversazioni con Paolo Farinella @ Comunità La Collina, Serdiana | 18.05.11

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...