URBANISTICA | Intervento sul programma integrato “Residenze del Parco” a Terramaini


Tre brevi premesse per inquadrare la mia presa di posizione rispetto alla deliberazione di giunta sul parere preventivo per la proposta di programma integrato denominato “Residenza del Parco” di Terramaini [*]

  • Obiettivo della politica urbanistica contemporanea e della politica urbanistica di questa amministrazione è rispondere alle esigenze dei cittadini e delle imprese con una attenzione particolare a contenere il consumo del suolo, poiché il territorio è una delle più preziose risorse che abbiamo, disponibile e limitato. Come espresso chiaramente nelle dichiarazioni programmatiche lo sviluppo di Cagliari pertanto sarà indirizzato verso la riqualificazione e la costruzione all’interno della città consolidata confortati dal fatto che questa visione è condivisa da costruttori, urbanisti e professionisti.
  • Il drammatico spopolamento del comune di Cagliari non è stato indotto da un’improvvisa carenza di unità immobiliari ma da una politica pubblica che non è stata in grado di calmierare il mercato in cui sono aumentate sia le volumetria a disposizione che i prezzi: il solo incremento di cubature non può essere (come non lo è stato finora) una efficace risposta al problema della fuga dei giovani incapaci di acquistare appartamenti sul mercato a 5.000 €/mq.
  • Prima di impegnarsi nell’approvazione di varianti sostanziali al quadro pianificatorio esistente (e per me prevedere di insediare quasi 2200 abitanti al posto dei previsti 1300 in una delle zone più congestionate di Cagliari, come viale Marconi, è una modifica sostanziale!) occorre un attento studio degli effetti che una tale modifica comporta nell’assetto urbano. In questo caso, come è stato evidenziato anche dalla precedente giunta, tale analisi non è presente.

A mio parere non ci sono gli estremi politici per dare un parere preventivo positivo al programma integrato che prevede tale variante urbanistica. A fronte di un notevole incremento di volumetria e di pressione antropica sul comparto i vantaggi per la collettiva non sono ritenuti congrui e adeguati rispetto alla variante richiesta dai proponenti: un 20% di edilizia convenzionata (tra l’altro prevista in posizione decentrata rispetto al parco sportivo, ai servizi e alle restanti residenze), un parco con impianti sportivi (nell’area che è inedificabile secondo il vincolo idrogeologico) e un fantomatico sistema innovativo di raccolta differenziata dei rifiuti proveniente dalla Svezia. Troppo poco. Senza considerare il problema della viabilità nel progetto presentato. Nella delibera 331 di dicembre 2010 la stessa giunta ha inserito alcune indicazioni rispetto al programma integrato: un approfondimento sulle soluzioni per l’assetto viario, sulle soluzioni innovative dei servizi tecnologici e sulle attività sportive previste nel piano, ma tali indicazioni risultano ancora vaghe, carenti rispetto al valore aggiunto da produrre per la collettività e non sono nemmeno recepite dal proponente che non presenta alcun progetto integrativo.

Consiglio Comunale di Cagliari, 18/10/11

[*] Deliberazione di giunta n 205 del 04.08.2010 integrata dalla deliberazione di giunta n. 331 del 23.12.2010

Con questa delibera si chiede al Consiglio il parere preventivo (parere che impegna e vincola l’amministrazione in caso di assenso) per la presentazione di un programma integrato denominato “Residenza del Parco” su un’area di 278.449 mq tra viale Marconi, via Newton, via Pisano e il canale di Terramaini. Il parere preventivo prevede che l’amministrazione si  esprima sulla fattibilità di interventi significati vidi trasformazione del territorio e fornisce indirizzi ed eventuali prescrizioni specifiche al fine di perseguire un assetto territoriale equilibrato e conforme alle scelte e agli obiettivi del PUC. La proposta riguarda superfici che il PUC individua come Aree di Intervento Coordinato (IC)  in cui si possono realizzare interventi residenziali (zona C) e servizi (zona GS): il programma integrato propone una significativa variante al PUC con la modifica dell’indice di fabbricabilità territoriale da 0,50 mc/mq a 0,75 mc/mq e la modifica della ripartizione interna dei due comparti per residenze e servizi passando da un rapporto di 35% zona C e 65% zona GS a un rapporto di 50% C e 50% GS. La variazione di volumetria totale da 138.203 mc a 207.305 mc è significativa in un’area che il PUC prevedeva uno degli indici territoriali più bassi di tutta Cagliari (ci sarà pur un motivo!) e che definita a forte valenza ambientale ( per la presenza del canale di Terramaini dovrà essere sottoposta ad autorizzazione paesaggistica). Con la variante il numero di abitanti insediabili passa da 1382 a 2177 senza un adeguato studio della viabilità in un’area già fortemente congestionata come viale Marconi. La Commissione Edilizia per quanto riguarda lo sviluppo e l’articolazione delle volumetrie non si è espressa perché, in considerazione della particolare valenza ambientale del comparto, ritiene necessaria la formulazione di proposte architettoniche e plano volumetriche più articolate, e due componenti della commissione fanno mettere a verbale che “l’intervento è dimensionato con tipologie edilizie e volumetrie in eccesso; la tipologia deve essere a ville mono-bifamiliari con altezza massima fuori terra due piani (nel progetto sono previsti 4 piani fuori terra); e non è ammissibile alcun aumento di cubatura in quanto l’area è di valore ambientale e paesaggistico pregiatissima”.

Annunci

One thought on “URBANISTICA | Intervento sul programma integrato “Residenze del Parco” a Terramaini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...