Il PdA, la fiducia e il Quarto Polo | L’estate del cambiamento [XX]


I dati elettorali confermano, con l’eccezione della sola Milano, che la partecipazione a queste elezioni comunali è scesa ulteriormente, aggravando il dato che riguarda il primo partito italiano, quello dell’astensionismo.

Un fatto che si deve ulteriormente indagare, alla ricerca di una partecipazione più ampia, per restituire la «fiducia», non al governo, ma agli italiani.

Lo stesso vale per le forme della cosiddetta antipolitica, che dovrebbero essere affrontate, anche alla luce della grande consistenza elettorale che hanno dimostrato alle Amministrative (il Quarto Polo).

Da ultimo, i quattro referendum dimostrano che l’astensionismo non è un fatto assoluto, ma può variare a seconda della capacità di coinvolgimento, della scelta degli argomenti, della capacità di sollecitare i cittadini intorno ai temi più forti e riconosciuti.

a cura di Giuseppe Civati e Paolo Cosseddu
in collaborazione con Rita Castellani, Samuele Rocca e Filippo Taddei

http://www.prossimaitalia.it/news/1265/il-libretto-arancione/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...