Il metodo Montalbano | L’estate del cambiamento [XIV]


I partiti del centrosinistra dovrebbero ispirarsi allo staff del commissario Montalbano. In cui Agatino Catarella, rispondendo al telefono, usa quella espressione («di persona, personalmente») che ci ricorda che il nostro rapporto deve essere personale alla seconda potenza. E ciò vale per gli elettori, a cui dobbiamo rivolgerci con un messaggio semplice, che li riguarda, e che si rivolge alla soluzione del loro problema. E vale per gli iscritti, che si devono iscrivere al nostro partito «di persona, personalmente», appunto, senza che qualcuno intervenga con i maledettissimi pacchetti di tessere che in passato hanno dato pessimi risultati.

Il secondo elemento dello staff che va assunto al Pd e al centrosinistra, è la figura di Giuseppe Fazio, che è l’uomo dell’anagrafe (anzi, ne ha proprio il complesso, il complesso dell’anagrafe). Che ricostruisce tutti i dati di chi incontra, e che al Pd potrebbe occuparsi dell’anagrafe degli iscritti e degli elettori.

a cura di Giuseppe Civati e Paolo Cosseddu
in collaborazione con Rita Castellani, Samuele Rocca e Filippo Taddei

http://www.prossimaitalia.it/news/1265/il-libretto-arancione/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...