Le domande non sono sbagliate, sono sbagliate le risposte | L’estate del cambiamento [X]


Una tendenza da evitare è quella di negare le domande di questi anni, anche quelle più scomode, solo perché sono state sbagliate le risposte della destra. Perché se le risposte sono sbagliate, non lo sono le domande di sicurezza, di equità fiscale, di responsabilità (quella parola che non si può usare più, per via di quel gruppo di trasformisti che regge ancora la maggioranza parlamentare). La globalizzazione e le trasformazioni che porta con sé devono essere al centro dell’elaborazione culturale delle forze di progresso, di chi pensa di avere qualcosa da dire e molto da fare per rimettere in sesto il Paese.

a cura di Giuseppe Civati e Paolo Cosseddu
in collaborazione con Rita Castellani, Samuele Rocca e Filippo Taddei

http://www.prossimaitalia.it/news/1265/il-libretto-arancione/

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...