Cosa succede in comune | ep. 3


Ultima settimana di lavori in Consiglio Comunale e Commissioni prima della pausa estiva, vissuta a pieno ritmo. Gli argomenti principali trattati sono stati il Campus Universitario, la vendita della Tirrenia, il PUL e l’organizzazione interna di gruppi e commissioni, in modo da riprendere a settembre a pieno ritmo.

lunedì 01_08 | Commissione Politiche Sociali

Audizione dell’assessore Susanna Orrù che illustra la situazione problematica in cui si trovata a lavorare, in cui fondamentale sarà il lavoro in sinergia con altri assessorati e ha individuato alcune emergenze prioritarie.

CASA ALBERGO | ha perso ogni carattere di temporaneità e provvisorietà abitativa, si vive in condizioni non dignitose e con un regolamento che non viene mai applicato. Occorre rivedere il regolamento e farlo applicare.

CAMPO ROM | si trova in una situazione disastrosa ed è in campo un progetto da rivedere per spendere i finanziamenti [400.000 €] entro ottobre. Occorre che il progetto preveda anche un lavoro all’interno del campo con le due famiglie rom che ci vivono, con il fine di responsabilizzarli (facendogli pagare acqua, corrente e stabilendo regole che impediscano di tenere una discarica in cui bruciare qualsiasi cosa)

MAPPATURA DELLE ASSOCIAZIONI | sul fronte anziani, infanzia, disabilità e di tutte quelle che si occupano del sociale, finalizzata alla costruzione di una casa delle associazioni che aiuti a creare una rete del terzo settore in città. Questo ci aiuterà a comprendere meglio i fabbisogni di tutte le associazioni , anche quelle che finora non hanno mai lavorato con i comune.

La commissione, come sottolinea il presidente Fabrizio Rodin, ha iniziato a lavorare con competenza e spirito positivo, con una forte capacità di ascolto. Il metodo che il Comune assume deve essere partecipativo, un sistema che attraverso la partecipazione degli attori coinvolti nel settore arrivi ad effettuare delle scelte. Le tre parole chiave saranno ‘partecipazione’, ‘trasparenza’ e ‘pianificazione’.

lunedì 01_08 | Commissione Trasporti

Sostituisco Marco Murgia. Audizione con il presidente della commissione trasporti della Provincia di Cagliari, per l’illustrazione del piano di indirizzo sul trasporto pubblico locale. È la prima volta che le commissioni delle due istituzioni collaborano. Sicuramente un bel segnale di collaborazione interistituzionale per lavorare in sinergia e in modo integrato.
Si analizzano anche le criticità della rotonda di via San Benedetto, per la quale, dopo gli incontri con i residenti e gli operatori commerciali della zona, si propone:

  • una riduzione del diametro della rotonda,
  • una riduzione delle corsie nella rotonda e in ingresso da via Dante,
  • l’introduzione della corsia ciclabile,
  • la realizzazione di una corona esterna che consenta la realizzazione dei by pass (allargando lo spazio della piazza o realizzando qualche parcheggio) oppure di corsie di innesto,
  • la realizzazione di stalli in via Manzoni e via Dante per compensare quelli tolti dalla piazza,
  • micro tappeti colorati in corrispondenza delle strisce pedonali in modo da renderle più sicure.

lunedì 01_08 | Commissione Affari Generali,Attività Istituzionali e  Informatica

Programmazione dei lavori per settembre. Prioritaria è la verifica e l’aggiornamento dei regolamenti da proporre alla commissione Statuto.

DECENTRAMENTO | Lavorare per trovare nuove forme di coinvolgimento nelle circoscrizioni. Una proposta è quella di ripensare alla dimensione territoriale, per esempio tornando alla dimensione dei quartieri, accompagnando il censimento con una sorta di indagine consultiva da distribuire a tutti i cittadini su quella che è la nostra proposta di decentramento e modalità di coinvolgimento.

INFORMATIZZAZIONE | Occorre sapere come l’assessore si sta muovendo e del come gli uffici lo stanno progettando, per poter incidere su questo livello anche con competenze meno tecniche ma più da utenti del sistema informativo. Stabilire quali informazioni devono essere messe a disposizione dei cittadini, con un monitoraggio della qualità delle informazioni e dei dati in possesso dei cittadini in modo da poter avviare un processo di messa a disposizione e libertà di accesso ai dati in possesso dell’amministrazione [open data].

lunedì 01_08 | Incontro di maggioranza

Il Sindaco, prima della pausa estiva, ha voluto incontrare con la Giunta quasi al completo, tutti i consiglieri di maggioranza per un primo incontro su questi mesi di attività, e in vista delle dichiarazioni programmatiche di settembre. I primi mesi sono stati positivi, e c’è una grossa collaborazione all’interno della maggioranza e tra l’organi esecutivo e il Consiglio. La volontà è quella di continuare a dare al Consiglio il ruolo di indirizzo rispetto alle politiche cittadine che gli spetta, condividendo insieme le priorità e  gli obiettivi che già erano nel programma elettorale e che ora si devono concretizzare in azione di governo.

martedì 02_08 | Consiglio Comunale

RENDICONTO 2010 | Dibattito e approvazione del Rendiconto 2010, che come specificano i revisori mostra positivi 9 parametri su 10 del patto di stabilità, ma da cui risaltano alcuni aspetti che hanno caratterizzato la precedente amministrazione. Ad esempio la raccolta differenziata che ha portato extra costi per il mancato rispetto dei valori, la scarsa attenzione al risparmio attraverso il miglioramento energetico, la necessità di un controllo di gestione e di vigilanza su società controllate e partecipate, i bassi proventi incassati dalla gestione del patrimonio comunale e la necessità, seguendo il saggio criterio di prudenza, di accantonare 40 milioni di euro per ripianare debiti e cause incorso contro il Comune.

CAMPUS UNIVERSITARIO | Vengono presentate due mozioni distinte da maggioranza e opposizione, in vista della scadenza di  30 milioni di finanziamenti se non si sblocca la situazione entro il 31 dicembre prossimo. Il capogruppo PD, Davide Carta, spinge perché si possa trovare una sintesi comune tra le due mozioni per far sì che il Comune di Cagliari possa essere il soggetto che dia la spinta decisiva a ERSU (Ente Regionale per lo Studio Universitario) e Regione sul Campus universitario in viale la Playa, abbandonando bandiere e simboli ideologici. Il punto da cui partire, per la maggioranza, è il Piano straordinario per la residenzialità universitaria, redatto congiuntamente da tutte le amministrazioni coinvolte e in cui si parla del Campus nell’area ex Sem,  da almeno 500 posti letto da realizzare attraverso un accordo di programma tra Regione e Comune. Un campus con tutti i servizi annessi nella volumetria disponibile (e non una casa dello studente + albergo e parcheggi come prevedeva il Piano Integrato presentato da Edilia). Con un progetto che sia un forte elemento di riqualificazione urbana e che rappresenti un importante presidio per un territorio oggi ai margini della città.
La seduta si chiude con il mandato ai capigruppo di trovare una sintesi, se possibile, delle due mozioni da votare il giorno successivo.

mercoledì 03_08 | Incontro di maggioranza Politiche Sociali

Il presidente Fabrizio Rodin, ha convocato un incontro con i sei consiglieri di maggioranza della Commissione [oltre a me ne fanno parte Maurizio Chessa, Sebastiano Dessì, Gialeto Floris e Marisa Depau] in modo da condividere un metodo di lavoro e cominciare a calendarizzare le riunioni di maggioranza, perché i temi sono tanti e molto vasti e senza organizzazione rischiamo di perderci. In mattinata c’è stat la conferenza di servizi del PLUS (Piano Locale Unitario dei Servizi alla persona), in cui la commissione dovrà giocare un ruolo importante. La mancanza di trasparenza, partecipazione e pianificazione sono state le maggiori carenze dell’amministrazione precedente, per cui il nostro compito ora è lavorare tenendo alla base questi tre principi.

mercoledì 03_08 | Commissione Urbanistica

Si analizzano due pratiche presentate nel 2009 di richiesta di deroga agli standard urbanistici per la realizzazione di elevatori per disabili in due palazzine in cui ne è sopraggiunta la necessità. L’aspetto più grave è la tempistica di queste pratiche, perché è inaccettabile che un cittadino debba aspettare due anni per avere un’autorizzazione a realizzare un’opera che è suo diritto fare, a maggior ragione nei casi, come questo, in cui la richiesta è motivata in base all’urgenza per una disabilità che impedisce altrimenti di poter uscire di casa.

mercoledì 03_08 | Consiglio Comunale

CAMPUS UNIVERSITARIO | Maggioranza e opposizione, anche dopo un’ulteriore sospensione, non riescono a trovare la sintesi sulla mozione per il Campus universitario. Pertanto si arriva a votare due mozioni distinte. Il centrosinistra ritiene che il Comune possa avere un ruolo proattivo nel processo di proposta di Accordo di Programma con la Regione, l’opposizione non crede che sia opportuno che questo ruolo lo giochi il comune che non è titolare dell’area né del diritto edificatorio (che spetta alla RAS). Con il voto della mozione sul Campus il centrosinistra afferma che il Comune può e deve avere un ruolo strategico nella convocazione di una conferenza di servizi che porti alla definizione di un nuovo accordo di programma che modifichi il precedente Piano Itegrato Ex Sem.
[cliccando qua leggi la mozione approvata con 22 voti favorevoli, 9 contrari e 4 astenuti (Gianni Chessa, Paolo Casu, Sandro Vargiu e Ninni Depau, che si astiene in qualità di presidente)]

PIANO DELLE AREE | L’assessore alle Attività Produttive, Barbara Argiolas, propone la sospensione del Piano delle Aree che con delibera del 31 marzo è approvato “fatte salve le necessarie verifiche tecniche di compatibilità con il PUC e il coinvolgimento di imprese e associazioni di categoria”. Non essendo correlato dei pareri richiesti e non essendoci agli atti verbali delle azioni di concertazione con gli operatori che dovranno operare, si propone di consentire a ripristinare le disposizioni transitorie mentre il piano viene mandati a essere esaminato da tutti gli uffici competenti. Obiettivo è quello di arrivare ad approvarlo al più presto (nel giro di massimo 3 mesi) con un regime di regole chiare, condivise e trasparenti.
[L’aula vota la sospensione del Piano con 22 voti favorevoli, 5 contrari e 5 astenuti (Pierluigi Mannino, Sandro Vargiu, Gianni Chessa, Paolo Casu e Ninni Depau)]

TIRRENIA | Ultimo punto all’ordine del giorno è il dibattito sulla vendita della Tirrenia. Il proponente, Giovanni Dore, chiede l’aggiornamento della seduta all’indomani. In aula sono tanti i sostenitori del rinvio, anche quando il presidente Ninni Depau fa notare che ancora c’è tutto il tempo disponibile per la discussione, essendo le 21. Ma dall’aula è forte l’esigenza di dare un peso appropriato a una discussione tanto importante per Cagliari e per la Sardegna, che non può essere relegata alle fasi finali di un Consiglio Comunale di agosto e si propone di riaggiornare al giorno seguente. Si arriva così alla votazione sul rinvio che viene approvato con 9 voti contrari (tra cui il mio), 4 astenuti e 22 voti favorevoli. Con la mia sensazione di aver fatto, come Consiglio, forse un piccolo passo falso, per fortuna su una decisione non cruciale!

giovedì 04_08 | Consiglio Comunale

ESPERIA | La prima interrogazione, presentata da Andrea Scano, è sulla società sportiva Esperia in difficoltà economiche con Abbanoa e che cinque anni fa aveva ricevuto un contributo da 300.000 € mai erogato in toto. Il sindaco risponde ricordando che in città sono diverse le società sportive che hanno un forte valore anche simbolico per la città, rappresentando un grande patrimonio di cultura sportiva, che l’amministrazione intende sostenere. Rispetto ad Abbanoa è stato predisposto un piano di rientro che non è stato rispettato dall’Esperia, seguito da altri due anch’essi non rispettati fino ad arrivare a prese di posizione aspre della società contro Abbanoa. Relativamente al finanziamento il contributo suindicato era stato previsto per far fronte a interventi di manutenzione per una spesa totale di 462.000 euro, avendo la società rendicontato una spesa decisamente inferiore, anche il contributo comunale è stato inferiore. Da parte dell’assessore Enrica Puggioni, c’è comunque  la volontà di convocare i vertici della società per trovare una soluzione.

TIRRENIA | L’aula dibatte ampiamente sulle conseguenze per il porto di Cagliari, e per tutta la città della svendita della Tirrenia. Si arriva a firmare collegialmente un Ordine del Giorno con il quale il Consiglio Comunale da mandato al sindaco e alla giunta a:

a)      promuovere le opportune azioni in sede comunitaria per segnalare i dubbi e le possibili illegittimità relative alla vendita della Tirrenia a C.I.N.

b)     sollecitare nelle opportune sedi istituzionali la Regione affinché – oltre ad agire nelle opportune sedi amministrative e giudiziarie per far valere le eventuali illegittimità relative alla citata vendita della Tirrenia – si attivi senza indugio ad utilizzare gli strumenti legislativi sopra richiamati per lo sviluppo di un sistema di continuità territoriale passeggeri e merci, secondo le regole stabilite  dal reg. Ce n. 3577/92, che garantisca un corretto sistema di mobilità in linea con i principi costituzionali.

c)    farsi promotore con altre amministrazioni della Regione Sardegna di azioni comuni per favorire le le richieste di cui al punto b sull’attivazione di un sistema di continuità territoriale

venerdì 05_08 | Commissione Urbanistica

Alla presenza del dirigente ing. Michele Casula si continua la discussione sul PUL. L’ufficio tecnico ha depositato all’assessore Frau la versione finale delle Linee Guida per la predisposizione del Piano di Utilizzo dei Litorali per finalità turistico ricreative. Ho predisposto e portato all’attenzione della Commissione un cronoprogramma di massima sulle tempistiche di approvazione del Piano, che, essendo ottimisti (e considerando che non tutti i tempi possono essere prestabiliti, perché dipendono da variabili esterne), vede l’approvazione del PUL, sottoposto al processo di VAS, per giugno 2012. Credo sia importante avere degli orizzonti temporali chiari davanti e di quelli che possono essere gli aspetti più critici del processo. Ho anche proposto alcuni punti che vanno considerati dal punto di vista politico e tecnico e che ancora non mi sono chiari (a settembre ci sarà una più approfondita verifica dei contenuti delle linee guida):

  • il PUL è un  piano interdisciplinare: necessita di un gruppo di lavoro integrato e di uno stretto rapporto con Assessorati e Commissioni alla VIABILITA’, alle ATTIVITA’ PRODUTTIVE E TURISMO e alla CULTURA, SPORT E SPETTACOLO e al PATRIMONIO;
  • occorre da subito definire quale sarà il rapporto con Quartu Sant’Elena, e con quali modalità e tempistiche;
  • importanza del tema dell’accessibilita’: organizzazione dei PARCHEGGI [non solo una fotografia dell’esistente ma indirizzi] e della VIABILITA’ del fronte spiaggia [pedonalizzazione e ciclabilità];
  • relativamente ai chioschi:  requisiti minimi di consumo di risorse (energia, acqua, rifiuti, etc); piano con tempi e costi di montaggio e smontaggio (reversibilità); tipologie architettoniche (libertà o vincoli, se si quali? Tipologici, di materiali, di colori, di finiture);
  • definizione di misure di salvaguardia ambientale.

venerdì 05_08 | Riunione Gruppo PD

Il capogruppo Davide Carta, espone quella che è la sua proposta relativa al personale di segreteria da assumere per il Gruppo PD e di cui già abbiamo avuto modo di discutere nel gruppo, relativamente a mansioni e criteri di scelta. Il gruppo rinnova il mandato al capogruppo per effettuare la scelta che ritenga migliore per il gruppo in base alle esigenze e alle proposte di tutti. In questo modo da settembre il gruppo potrà cominciare a funzionare a pieno ritmo, grazie al prezioso lavoro di: Chiara Cortese, Laura Gatto, Marcello Polastri, Matteo Arisci, Cristina Severino e Consuelo Portoghese (che non è ovviamente parente di Guido!). BUON LAVORO A TUTTI!

Annunci

3 thoughts on “Cosa succede in comune | ep. 3

  1. Grazie Matteo, informare è forse l’azione che meglio rappresenta la valenza della democrazia. L’altra è partecipare. Coinvolgere i cittadini al ad una azione partecipata nel disporre di uno spazio pubblico, nel proporre una azione pubblica, nel richiedere un servizio pubblico ecc.. Allestire i luoghi dell’accoglienza estiva attraverso un processo di totale reversibilità. Tutti possono e devono concorrere ad esprimere ciò che desiderano, ad esempio per il nostro Poetto, ma attraverso caratteri che garantiscano la collettività della reversibilità dell’intervento. Quindi … moduli trasportabili…, tecnologie di facile allaccio alle reti cittadine ecc…
    Matteo, scusa se approffitto di questo spazio, vorrei ricordare che una legge del ’49 dispone che il 2% di quanto speso per la realizzazione di opere pubbliche sia destinato ad opere d’arte. Per citare Dostoevkij mi piace ripetere che “il bello salverà il mondo” e ho letto che “mir” in russo significa sia “mondo” che “pace”. Grazie ancora e buone vacanze

  2. grazie matteo, per questo quadro del vostro lavoro. è molto utile ed interessante, soprattutto perchè la conferma che state lavorando con lo spirito atteso da chi vi ha sostenuto, è motivo di grande fiducia e grande speranza. ti abbraccio. buone vacanze a tutti. valeria

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...