PD Cagliari | Analisi del voto e prospettive future | Direzione cittadina 09.06.2011


Riguardo all’analisi sul voto amministrativo ci tengo a sottolineare che si è dimostrato che le primarie sono un metodo, uno strumento da cui non possiamo tornare indietro. E fa piacere che ora sia partito dalla base un forte movimento che chiede di ricorrere alle primarie anche per la scelta dei candidati alla carica di parlamentari del Partito Democratico per la Sardegna. Abbiamo imparato che, se sono primarie di coalizione e non di partito, dovremo fare molta attenzione a non volere mettere l’etichetta “PD” su un candidato: gli elettori scelgono in base a una valutazione su programma e credibilità, non in base alle indicazioni che arrivano dall’alto.

In questa nuova storica esperienza amministrativa che vede il centrosinistra governare Cagliari per la prima volta il ruolo del Consiglio comunale sarà di proposta politica, non di mera ratifica delle decisioni prese dalla giunta. Le Commissioni consiliari avranno un ruolo centrale e per questo saranno attentamente attribuite in base alle competenze dei consiglieri. Sarà un Consiglio comunale che lascerà un segno positivo su Cagliari se i rapporti all’interno del gruppo, all’interno della coalizione e i rapporti con la giunta ed il sindaco saranno basati sulla fiducia e sulla collaborazione per il bene della collettività.

Tema centrale e caratterizzante di questa consiliatura sarà la partecipazione e la ricerca di nuove forme di coinvolgimento attivo dei cittadini. Nel nostro partito i circoli possono cominciare a giocare un ruolo fondamentale per questo scopo. Reputo di enorme interesse il sito internet “Ideario per Cagliari” messo su da un semplice cittadino attivo (che tra l’altro per motivi di lavoro si divide tra Cagliari e Bruxelles) e che in poco più di una settimana ha raccolto più di 500 iscritti che hanno proposto oltre 200 idee per la nostra città e lasciato quasi 5000 tra segnalazioni e commenti.

Da parte mia mi impegno a curare i rapporti con iscritti e simpatizzanti attraverso facebook, il blog e attraverso i circoli territoriali in cui ascolterò i cittadini e renderò conto della mia attività da consigliere.

Un augurio particolare, infine, lo mando ai Giovani Democratici che lo scorso fine settimana hanno celebrato il loro congresso regionale fondativo. Conoscono bene la mia posizione critica nei confronti della giovanile di un partito che ha estremo bisogno dei giovani nei circoli e nel confronto quotidiano all’interno dei suoi organismi. Ma sono pronto a cambiare idea e a collaborare con una giovanile che non giochi a contare tessere e a scannarsi per quattro incarichi istituzionali. Auguro pertanto ai GD di lavorare con la libertà e l’entusiasmo giovanile su quei temi in cui il “partito dei grandi”  ancora si trova in ritardo. Penso al ruolo di internet e delle nuove tecnologie nell’amministrazione e nella politica contemporanea, penso alla democrazia 2.0 e ai ragazzi spagnoli ancora in piazza, penso ai problemi degli universitari sempre dimenticati dalla politica cittadina, penso ai temi etici legati ai nuovi “ultimi” della nostra società come gli immigrati, gli omosessuali e i giovani lavoratori precari o peggio ancora a chi trova normale lavorare assolutamente gratis perché non vede alternative possibili.

Credo che siamo davanti ad anni intensi e stimolanti per chi  vuole cambiare questa città, un saluto a tutta la direzione e buon lavoro.

Matteo Lecis Cocco-Ortu

Intervento in Direzione cittadina del Partito Democratico

Cagliari, giovedì 09 giugno 2011, ore 18.00

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...