ANNA MARIA LECIS COCCO-ORTU – 27 anni – dottoranda di ricerca in giurisprudenza


Non è appropriato dire che sono “felice” della tua candidatura, perché la candidatura non è un risultato, non è un regalo. Sono piuttosto sollevata, prima di tutto, dal sapere che posso scegliere come consigliere comunale una persona in cui credo davvero, una persona che so essere valida, preparata, onesta. E sono poi, me lo si conceda da cugina e amica, orgogliosa di te, perché so che è una scelta che non fai a cuor leggero, ma dopo lunga riflessione e con grande senso di responsabilità. Dalla campagna elettorale del 2009 alle riunioni nel garage di casa tua e alle attivitàdi Sardegna Democratica, conosco bene il tuo impegno e la tua dedizione. Criticando la situazione in cui versa la politica italiana – del PD in particolare, per quello che ci riguarda, dal livello nazionale a quello locale – siamo soliti dire che ci vorrebbero dei giovani onesti, concreti, con voglia di fare e non invischiati nelle solite logiche e strategie di partito. Ma per cambiare le cose bisogna farlo dall’interno, mettendosi in gioco in prima persona, e tu hai deciso responsabilmente di dare seguito a queste affermazioni, di rischiare, di lavorare sodo, senza possibilmente perdere l’ottimismo e l’entusiasmo che ti contraddistinguono.
Cosa dirò per convincere a votarti? Semplicemente che so che Matteo Lecis Cocco-Ortu è una persona onesta e competente, che si è avvicinata alla politica per passione e senso civico, per la sincera convinzione che ogni cittadino deve fare la sua parte per il bene comune. Ha imparato però, nell’esperienza dei circoli e delle associazioni, che la passione e l’entusiasmo non bastano per fare una buona politica, né bastano gli ideali e i buoni propositi e tantomeno gli slogan e la retorica. Perciò si è preparato, si prepara, studia, si informa e cerca sempre il confronto con chi la pensa diversamente, la verifica di ciò che “passa” a prima lettura, senza pregiudizi. Una cosa so di percerto di Matteo e di quella che potrà essere la sua attività in Consiglio: non dirà la sua su tutto, perché sa che chi fa il “tuttologo” spesso parla a sproposito, ma si occuperà seriamente di quei temi che riterrà di primaria importanza per la città di Cagliari, e quei temi -potete scommetterlo-  saranno quelli che emergeranno dalle proposte dei cittadini, dal dibattito all’interno dei luoghi della partecipazione, perché per Matteo la politica, soprattutto quella cittadina, parte da lì e da lì deve essere veicolata nei luoghi della rappresentanza.
In bocca al lupo, dunque. E rimbocchiamoci le maniche!
ANNA MARIA LECIS COCCO-ORTU – 27 anni – dottoranda di ricerca in giurisprudenza

torna a DICONO DI ME

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...